Un essiccatore è un’apparecchiatura usata per poter essiccare liquidi dispersi in materiali solidi e dunque separare solidi e liquidi. In particolare, l’essiccatore non genera nessuna trasformazione chimica dei composti interessati, viene realizzato un trasferimento di massa nel prodotto trattato, attraverso evaporazione di un composto basso bollente.

Il processo di essiccazione.

Fra le diverse attrezzature che si potranno trovare in una cucina, la meno nota e poco sfruttata è  appunto l’essiccatore, uno strumento tanto versatile, eclettico e alla base di varie preparazioni che aiutano a terminare oppure a completare una ricetta. Quando si inizia ad utilizzarlo, dunque diventerà semplice apprezzarlo e non poterne più fare a meno.

Il suo compito sarà quello di essiccare e dunque disidratare verdura, frutta ed erbe selvatiche ed officinali, funghi ed anche lische di piccoli pesci, quali le alici oppure anche per cuocere meringhe.

Il processo avverrà mediante un flusso di aria calda, la cui temperatura potrà essere controllata, generalmente andrà da un minimo di 35°C. ad un massimo di 80°C. Più la temperatura sarà bassa più sarà naturalmente lungo il tempo di essiccazione, ma si salvaguarderanno sia il colore che l’integrità delle caratteristiche nutrizionali degli alimenti che sono in lavorazione.

In molti si chiedono se tale processo potrà essere fatto pure da un forno, ovviamente la risposta è positiva, difatti, il forno potrà sostituire questa attrezzatura a discapito, però, di determinate controindicazioni. La prima è certamente quella riguardante il consumo elettrico, in pratica un essiccatore parte dai 250 watt /ora fino ad arrivare in modo abbondante sotto 1 kw /ora. Il tempo di essiccazione sarà tanto lungo, potrà durare pure qualche giorno, specialmente quando si effettua l’essiccazione di prodotti ricchi di acqua, quali i peperoncini freschi  che sono stati appena colti dall’orto. Ulteriore fattore da dover considerare è che il forno non potrà essere impegnato per diverse preparazioni. Infine, per un’essiccazione perfetta in forno sarà necessario pure qualche piccolo espediente, come ad esempio, lasciare la porta socchiusa per poter favorire la fuoriuscita del vapore  che è stato prodotto dalle materie prime che sono state messe a essiccare.

Le proposte sono molte e tanto simili e con piccole diversità, in commercio si potranno trovare tra i Migliori essiccatori che vanno ad operare con aria calda in verticale e quelli che operano invece con il getto in orizzontale. In ambedue i casi i prodotti vengono impilati a torre, con la diversità che quelli con getto verticale tenderanno ad asciugare prima i piani bassi ed in seguito quelli alti. Potrà essere utile se vengono essiccate materie prime diverse con differenti tempistiche.