Il tritatutto è sicuramente uno degli elettrodomestici che abbiamo sempre avuto in cucina, si è evoluto parecchio negli anni ma la funzione principale resta immutata. Di sicuro queste macchine necessitano di meno manutenzione, ma ciò non toglie che dobbiamo appositamente sceglierlo con cura per avere uno strumento funzionale e semplice allo stesso tempo sotto molti punti di vista.

A d esempio se il tritatutto non è facile da pulire, sarà molto più difficile utilizzarlo costantemente e senza pensieri. Ecco perché una delle prime caratteristiche per scegliere la macchina più comoda è quella di optare per un modello che sia totalmente smontabile e lavabile in lavastoviglie, la soluzione migliore sotto molti punti di vista.

Oltre alla mera praticità d’utilizzo, occorre ricordare che tutti gli oggetti che possono essere lavati nella lavastoviglie sono sicuramente i più sicuri anche sotto il punto di vista dell’igiene, a maggior ragione se sono oggetti utilizzati in cucina e per preparare il cibo. Inoltre ci consentono di ridurre la possibilità di lesioni che sono causate dallo sfregamento di lame in acciaio inossidabile, insaponate e scivolose, sicuramente pericolose da lavare a mano. Quindi è bene assicurarsi che le lame siano smontabili e facilmente lavabili, inoltre se è possibile è consigliato scegliere modelli che possano totalmente essere immessi nella macchina, coperchi e barattoli annessi, così da evitare qualsiasi problema.

Un’altra caratteristica importante dei frullatori per essere comodi è legata essenzialmente ai materiali scelti per la costruzione del tritatutto. E’ consigliato infatti munirsi di macchine che sono etichettate come BPA-Free, le più sicure in commercio al momento. Il BPA ossia il Bisfenolo-A ha creato negli anni scorsi diversi problemi nel mondo degli elettrodomestici. Questo materiale è sviluppato da una plastica di policarbonato e resine epossidiche, ed è stato utilizzato per la costruzione di contenitori dal 1960. Però negli ultimi anni alcune ricerche hanno effettivamente dimostrato che il BPA può essere nocivo, e a lungo andare penetrare negli alimenti o nelle bevande, causando una serie di problemi di salute. Quindi nella vostra ricerca, assicuratevi sempre che qualsiasi parte in plastica del tritatutto sia comunque etichettata come BPA-free. Per conoscere tutti i modelli in commercio e le varie fasce di prezzo, vi consiglio di consultare il sito a questo link https://tritatuttomigliore.it/