Per capire meglio la tipologia del citofono giusto si presti attenzione alla struttura della propria casa. Se la casa si presenta su più livelli e con diversi muri portanti come divisori fra un ambiente e l’altro o una diffusa tappezzeria pesante sarà più difficile per il segnale attraversare questi ostacoli, mentre se si installa un citofono al servizio di un open space, ad esempio, su un unico livello un segnale di potenza moderato può bastare. Se, poi, il sistema adotta un Wi-Fi, si può acquistare a parte un ripetitore Wi-Fi per aumentarne la portata. Certo, costerà un po’ di più, ma le performance saranno di sicuro migliori. Nel caso, invece, si opti per un modello di citofono domestico sprovvisto di Wi-Fi l’unità sarà più incentrata sulla comunicazione verbale diretta.

Assicurarsi sempre che per questo genere di sistemi la portata sia sufficiente, altrimenti si potrebbero riscontrare problemi. Infatti, sebbene questi dispositivi siano progettati di fatto per una comunicazione sicura, alcuni potrebbero rivelarsi inefficaci sul campo, oltre che attaccabili da intrusi. I sistemi stand-alone che si collegano agli altri dispositivi con il citofono domestico sono i più sicuri ed anche i più difficili da violare. Ma se non si hanno particolari esigenze di sicurezza e comunicazione usando il citofono solo per impieghi standard e di base, si può scegliere anche un modello di solo audio. In caso contrario, si possono scegliere modelli più accessoriati.

Alcuni citofoni di ultima generazione possono essere collegati a vari dispositivi di automazione domestica, ma fanno anche molto altro. Ad esempio, consentono di riprodurre musica, guardare video o controllare altri dispositivi domestici con un solo comando video, come nel caso dei baby monitor. Alcuni di questi possono anche essere collegati allo smartphone per gestioni da remoto. La connessione di questi dispositivi è sicura fino a quando non la si collega alla rete Wi-Fi, in tal caso si potrebbe esporre la propria privacy ad attacchi di hackeraggio, un rischio reale, per quanto remoto, se si collega l’impianto citofonico ad altri device connessi ad Internet. Si può approfondire l’argomento con ulteriori informazioni e offerte sui citofoni di ultima generazione.