L’impastatrice è un elettrodomestico che consente di poter impastare, montare, amalgamare, sia impasti liquidi e semiliquidi che quelli duri con il semplice inserimento degli ingredienti in una ciotola.

Le caratteristiche dell’impastatrice.

Il corpo del motore va ad abbraccia da sopra il contenitore con le fruste, a seconda della consistenza del composto sarà possibile interscambiare fruste, ganci ed accessori per la lavorazione. Sarà pure possibile inserire gli alimenti in modo graduale a seconda dell’ordine di composizione della ricetta, in particolare se l’impastatrice sarà dotata di coperchio para-schizzi, l’operazione diventerà più semplice ma pure più sicura, perchè eviterete di inserire le mani in una ciotola.

La possono utilizzare tutti, anche se è un elettrodomestico che potrebbe essere pure difficile da usare, sarà necessario leggere preventivamente le istruzioni, ma una volta capito il meccanismo da adottare per usare in sicurezza la propria macchina, non sarà difficile. Inoltre, il corpo della macchina abbraccerà da sopra con gli agganci di fruste e ganci la ciotola laddove saranno inseriti gli ingredienti che sono stati già dosati.

La quantità del composto dovrà essere appropriato a quello richiesto dalla macchina, costatando la minima capienza quella massima, evitando eventuali malfunzionamenti dell’impastatrice oppure il blocco motore. Se l’impastatrice sarà dotata di coperchio para-spruzzi, bisognerà chiudere questo e avviare la macchina. A seconda della consistenza del composto liquido, semiliquido oppure duro, l’impastatrice andrà a lavorare da circa 10 minuti ai 20. A seconda della potenza del motore si potrà far lavorare la macchina consecutivamente oppure spegnerla per riavviarla dopo un periodo di riposo.

Le Migliori impastatrici lavoreranno da sè, ma è bene ricordare che ci sono diversi tipi di impastatrice oppure planetaria che sono adeguati all’utilizzo che si dovrà fare oppure alla quantità di prodotto che si vorrebbe produrre. Per tale motivo sul mercato ci sono le planetarie a utilizzo domestico e impastatrici oppure planetarie professionali, che si differiscono per la capienza della ciotola e per la forza del motore, ossia la potenza che l’impastatrice potrà supportare negli impasti duri.

L’impastatrice oppure la planetaria in base pure alle differenze indicate fra le due macchine, rappresenta la soluzione ideale per poter diminuire la tempistica di preparazione di alimenti che verrebbero fatti pure in casa, anche se in quantità minori, ma in particolare con l’ottimizzazione delle funzionalità di tale elettrodomestico, preparare prodotti che non si avrebbe mai pensato di fare in casa e che di solito si acquistano in panetteria oppure in pasticceria come ad esempio pane, torte laboriose, pasta fresca all’uovo, e con quantitativi di 1-2Kg, biscotti duri, ma pure creme e panna,  maionese, salse e gelati. Tutto quello che c’è da sapere su impastatrici e planetarie su www.impastatricemigliore.it